Nuova collocazione del Centro prelievi: dal “Sacro Cuore” alla nuova struttura d’ingresso di viale Rizzardi. Questo a partire da mercoledì 22 luglio. La nuova sede è raggiungibile direttamente in auto dai parcheggi interrati salendo prima al piano terra per l’accettazione e poi al primo piano per eseguire l’esame. E’ sempre attiva la prenotazione on line o telefonica. 

A partire da mercoledì 22 luglio, il Centro prelievi dell’Ospedale di Negrar sarà trasferito dal “Sacro Cuore” nella nuova struttura con ingresso pedonale da viale Rizzardi, inaugurata lo scorso 19 giugno. Ai donatori di sangue, invece, la nuova sede sarà accessibile dal 29 luglio.

L’ingresso diretto alla palazzina è possibile dai parcheggi interrati di via Ghedini, salendo al piano terra dove sono collocati gli sportelli per l’accettazione. Svolta questa operazione, si passa al primo piano per effettuare il prelievo – in base al numero di chiamata –  nei sette ambulatori dedicati.

Per ridurre l’attesa ed evitare gli assembramenti, rimane il sistema di prenotazione on line (su www.sacrocuore.it bottone “prelievo senza coda”) oppure telefonico al numero 045.6013081. In questo modo si può scegliere l’orario più adeguato alle proprie esigenze: dal lunedì al venerdì nella fascia dalle 6 alle 8.15 o il sabato dalle 7 alle 10.30. Con la prenotazione non è necessario prelevare il biglietto dal totem “elimina coda” collocato all’entrata, ma solo attendere di essere chiamati dagli sportelli dell’accettazione in base all’orario dell’appuntamento.

Si ricorda che l’accesso senza prenotazione è possibile solo dal lunedì al venerdì e fino alle 7.30. Il sabato SOLO su prenotazione.

Il trasferimento di sede non è la sola novità del Centro prelievi. Nel processo di gestione del prelievo è stato introdotto un sistema di etichettatura robotica delle provette, che garantisce maggiore sicurezza nell’identificazione del prelievo. In pratica le etichette non vengono consegnate al paziente all’accettazione e poi applicate a mano sulle provette nel momento del prelievo, ma l’operatore sanitario preleva direttamente dal ‘robottino’ le provette già etichettate dopo aver digitato sullo stesso il numero di accesso del paziente.

“Come per tutta la palazzina, anche il nuovo centro prelievi è stato realizzato e organizzato tenendo conto delle esigenze del paziente”, spiega il dottor Antonio Conti, direttore del Laboratorio di Analisi cliniche. “Esigenze di sicurezza, innanzitutto. Ma anche di comodità. La nuova sede è raggiungibile direttamente dai parcheggi e ha a disposizione spazi più ampi di attesa oltre che un maggior numero di ambulatori per i prelievi. La prenotazione on line e telefonica inoltre ci permette di ridurre le attese e di evitare gli assembramenti. Chiedo solo un po’ di pazienza (soprattutto nei primi giorni) e la puntualità tenendo conto che sono in vigore tutte le misure di contenimento del contagio all’ingresso: misurazione della temperatura corporea, controllo dell’impiego corretto della mascherina e igenizzazione delle mani”.

I tre piani interrati del nuovo ingresso dispongono di 308 stalli per i parcheggi, di cui 48 dedicati ai disabili. Il costo minimo è di 1 euro, per le ore successive 30 centesimi ogni 15 minuti. Per i disabili, forniti di tesserino, il parcheggio è gratuito.