Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto grafico ed il funzionamento. Maggiori Informazioni.

Ospedale Sacro Cuore Don Calabria - Journal

Journal

08/09/2017

Visite gratuite per la diagnosi precoce di tumori del cavo orale

Anche l'Orl di Negrar partecipa alla Settimana per la diagnosi precoce dei tumori del cavo orale con visite gratuite, ma su prenotazione, che si terranno il 18, 21 e 22 settembre dalle 8.30 alle 12.30 ai Poliambulatori

In occasione della terza Settimana nazionale della diagnosi precoce dei tumori del cavo orale, lunedì 18, giovedì 21 e venerdì 22 settembre, i medici dell'Unità operativa complessa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria, diretta dal dottor Sergio Albanese, sono a disposizione nei Poliambulatori (Casa Nogaré) dalle 8.30 alle 12.30 per visite gratuite di controllo della salute della bocca.

Non è necessaria l'impegnativa del medico di medicina generale, ma solo la prenotazione presso il CUP dell'Ospedale al numero 045.601.32.57 (dal lunedì al venerdì, dalle 8. alle 18. Il sabato dalle 8 alle 13).

La Settimana è promossa dall'Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI) per sensibilizzare la popolazione sull'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori del cavo orale (lingua, gengive, guance, palato e labbra), che hanno un'incidenza abbastanza alta: 4 casi ogni 100mila abitanti.

«Il 65% di questi tumori è dovuto al fumo, la cui azione è potenziata dall'abuso dell'alcol - spiega il dottor Albanese -. Il picco di incidenza della malattia si verifica intorno ai 50-60 anni, ma negli ultimi anni purtroppo si è avuta una brusca impennata dei casi che coinvolgono persone giovani: oggi il 6% dei tumori riguarda pazienti sotto i 40 anni».

In un'alta percentuale di casi l'insorgenza dei carcinomi del cavo orale è infatti provocata al virus dell'HPV (Papilloma virus), lo stesso che causa il cancro alla cervice uterina, la cui trasmissione avviene per via sessuale.

"Fondamentale la prevenzione - prosegue il medico - attraverso un corretto stile di vita. Quindi niente fumo, poco alcol, una dieta ricca di frutta e verdura e un'attenzione particolare alla cura dell'igiene orale. Importante, inoltre, evitare i rapporti sessuali orali non protetti. Se si è soggetti a uno dei fattori di rischio, le visite otorinolaringoiatriche periodiche sono fortemente raccomandate".

Infatti la diagnosi precoce per questo tipo di carcinoma è semplice e non richiede metodi invasivi. "Se il cancro viene diagnosticato nella fase iniziale o addirittura pre-tumorale - conclude il dottor Albanese - è possibile una chirurgia conservativa senza conseguenze invalidanti e la sopravvivenza libera da malattia raggiunge anche l'80%".