Dalla retina artificiale alle cellule staminali per la cura delle gravi patologie dell’occhio. Con questo tema la dottoressa Grazia Pertile, direttore dell’Oculistica dell’IRCCS di Negrar e una tra i maggiori esperti internazionali della retina, sarà protagonista venerdì 20 novembre alle 14 al Festival del Futuro Digital Ediction. Ecco come seguire il suo intervento

Esistono diverse patologie della retina responsabili della degenerazione dei fotorecettori, le cellule retiniche in grado di convertire lo stimolo luminoso in un impulso che viene inviato al cervello, consentendo la visione di quanto ci circonda. Alcune di queste malattie sono geneticamente determinate. Altre sono acquisite, come ad esempio la degenerazione maculare senile. Per molte non esiste attualmente un trattamento efficace. In tutti questi casi il futuro si apre su terapie che coniugano medicina e alta tecnologia, come la retina artificiale planare e liquida che saranno protagoniste dell’intervento della dottoressa Grazia Pertile, direttore dell’Oculistica dell’IRCCS di Negrar. al Festival del Futuro Digital Ediction (www.festivaldelfuturo.eu). Il suo intervento è in programma questo venerdì 20 novembre alle ore 14. Per seguirlo:

Telearena
Telemantova
RadioVerona

www.festivaldelfuturo.eu
www.larena.it
www.ilgiornaledivicenza.it
www.bresciaoggi.it
www.lansa.it

e le rispettive pagine Facebook

Il Festival del Futuro si è  aperto giovedì 19 novembre e si concluderà sabato 21. Una tre giorni con oltre 40 ospiti e 20 tra dibattiti, keynote speech e interviste. Sarà un’edizione interamente digitale a causa della pandemia da Covid 19. «Disegnare il nuovo mondo»  è il titolo scelto dai promotori Gruppo editoriale Athesis, Eccellenze d’Impresa e Harvard Business Review.

Tra gli speaker la ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova, la direttrice di Telethon Francesca PasinelliEnrico Giovannini, portavoce di Asvis, Massimo Gaudina, capo della rappresentanza della Commissione Europea a Milano.