RIABILITAZIONE INTENSIVA
UNITA’GRAVI CELEBROLESIONI-UNITA’ SPINALE

Direttore: dottor Giuseppe Armani
Coordinatrice: Roberta Bretengani

CHI SIAMO

L’Unità OPerativa Complessa di Riabilitazione Intensiva (UGC-US) dell’IRCCS Ospedale Sacro Cuore – Don Calabria di Negrar è una struttura definita, secondo quanto previsto dalle Linee Guida Nazionali sulla Riabilitazione, di Riabilitazione Intensiva di Terzo Livello. Essa cioè è rivolta al recupero funzionale di pazienti che presentano disabilità multiple, gravi e complesse, conseguenti a lesioni neurologiche postraumatiche o di altra natura, in fase post acuta, e che richiedono un elevato impegno terapeutico, assistenziale e riabilitativo. Il reparto accoglie pazienti provenienti, in prevalenza, dalla Neurochirurgia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, dalle Terapie Intensive degli ospedali della provincia scaligera e  della regione.

La Riabilitazione Intensiva è così strutturata:

DOVE

II piano dell’Ospedale DOn Calabria

CONTATTI
  • Centralino: 045.601311
  • Reparto: 045.6013445/3446
  • Prenotazione visite ai degenti (misure anti-Covid)
    045.6013442/3445
  • Assistente sociale: 045.6014622
VISITE AI DEGENTI

In base alla situazione attuale dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus al fine di contenere la diffusione del virus le visite dei familiari sono concesse con le seguenti modalità:

  • L’ingresso al reparto è consentito solo su prenotazione, telefonando allo 045 6013442/3445
  • E’ possibile l’accesso ad un solo familiare per degente, 2 volte alla settimana,  rispettando giorni e  orari concordati nella fase di prenotazione, per evitare che si sovrappongano le visite ai diversi pazienti. Non sono consentite le visite al di fuori degli orari concordati; eventuali eccezioni dovute a necessità assistenziali saranno definite dal medico di reparto.
  • Orario delle visite: feriali e festivi dalle  ore 16.00 alle ore 18.00
  • Per acccedere alla visita è necessario indossare la mascherina ed effettuare la sanificazione delle mani utilizzando l’apposito dispenser di gel alcolico all’ingresso
  • Non è consentito sostare nei corridoi. Nei luoghi comuni (sale d’attesa, soggiorno) si prega di mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro. Possibilità di recarsi in giardino.

Durante le visite gli infermieri e gli addetti hanno il dovere di tutelare il paziente sia quando riceve i propri visitatori sia quando “subisce” la presenza di quelli di un altro degente. Oltre ai noti motivi igienici, infatti, molti ricoverati sono in condizioni tali per cui, di fronte a estranei, potrebbero trovarsi in situazioni di sofferenza o di disagio. Va inoltre ricordato che, data la delicatezza delle patologie, l’ingresso in reparto è sconsigliato ai minori di 14 anni

POSTI LETTO

L’UOC di Riabilitazione intensiva dispone di 36 posti letto. Le stanze, climatizzate, sono dotate di citofono e servizi igienici per persone non autosufficienti. In tutte è presente il televisore. Per i degenti sono disponibili anche la sala da paranzo e il soggiorno

COLLOQUI CON I MEDICI

In generale, dopo una decina di giorni, la persona ricoverata è invitata con i suoi familiari a un incontro congiunto con i medici responsabili della Riabilitazione Intensiva e del Servizio di Medicina Fisica e Riabilitazione. In questa sede le verranno fornite informazioni sulla situazione attuale, sulla prognosi e sul progetto riabilitativo.
I familiari hanno la possibilità di chiedere colloqui ai medici di riferimento sull’andamento clinico e riabilitativo, rispettando gli orari affissi.
Se la persona ricoverata non ha il possesso delle sue facoltà o è un minorenne, per lo scambio di informazioni con il personale i familiari incaricanouna persona di riferimento, così da non disperdere o non confondere le comunicazioni fra i medici e la famiglia. Aggiornamenti sulle condizioni cliniche o sul risultato di eventuali esami possono essere richieste giorno per giorno al medico di riferimento.
I familiari e i pazienti sono anche invitati a partecipare a incontri di carattere formativo guidati dai membri dell’equipe medico-riabilitativa. Gli appuntamenti sono resi noti attraverso annunci affissi in reparto.

UGC (UNITA’ GRAVI CEREBROLESIONI)

Settori 20-21-22-23, composti da otto camere; possono accogliere fino a 21 degenti.

L’UGC Si propone di recuperare la persona con danni cerebrali acquisiti in seguito a un grave trauma cranico o a una grave lesione cerebrale acuta, vascolare o anossica. La lesione cerebrale è detta anche cerebrolesione o, nel caso di trauma, lesione cranioencefalica.

US (UNITA’ SPINALE)

Settori 24-25, composti da cinque stanze di degenza; possono accogliere fino a 15 degenti.
US Interviene per il recupero delle funzionalità di persone con lesione spinale traumatica o di altra natura. La lesione midollare è detta anche mielolesione o medullolesione.

UNITA’ DI TERAPIA SUBINTENSIVA

E’ situata nell’ala UGC ed è riservata ad un massimo di cinque pazienti in osservazione continua; accoglie pazienti con gravi lesioni midollari o cerebrali, in condizioni cliniche instabili, che necessitano di monitoraggio costante e di prestazioni assistenziali impegnative o di particolari procedure. In questa sezione si possono accogliere anche pazienti in ventilazione assistita, fino ad un massimo di due

QUALITA' DI VITA IN REPARTOLA RIABILITAZIONE INTENSIVA

L’ASSISTENTE SOCIALE

La presenza dell’assistente sociale è un servizio trasversale alle varie Unità Operative del Dipartimento Riabilitativo. La consulenza con l’assistente sociale avviene solitamente all’interno di un progetto ben definito da parte dei medici responsabili  e frutto del colloquio strutturato che il direttore dell’U.O. UGC-US con il direttore  del SMFR tiene con i familiari dei pazienti dopo circa 1 settimana dal ricovero.

CONTATTI

Per appuntamenti:

  • Centralino: 045.6013111
  • Numero interno: 045.6014622
ORARI DI RICEVIMENTO

Presso il Servizio di Medicina Fisica e Riabilitativa- I piano Ospedale Don Calabria

Lunedì-Mercoledì- Giovedì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
Martedì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
Venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00

ATTIVITA’
  • Attivazione di pratiche per il riconoscimento dell’invalidità.
  • Percorsi previdenziali INAIL, INPS.
  • Invalidità civile.
  • Attivazione di servizi per l’assistenza domiciliare.
  • Individuazione di strutture e servizi socio-assistenziali e socio-sanitari.
  • Tutela legale ed eventuali provvedimenti giuridici (vedi richiesta nomina amministratore di sostegno)
QUALITA' DI VITA IN REPARTO

L’ASSISTENTE SOCIALE

La presenza dell’assistente sociale è un servizio trasversale alle varie Unità Operative del Dipartimento Riabilitativo. La consulenza con l’assistente sociale avviene solitamente all’interno di un progetto ben definito da parte dei medici responsabili  e frutto del colloquio strutturato che il direttore dell’U.O. UGC-US con il direttore  del SMFR tiene con i familiari dei pazienti dopo circa 1 settimana dal ricovero.

CONTATTI

Per appuntamenti:

  • Centralino: 045.6013111
  • Numero interno: 045.6014622
ORARI DI RICEVIMENTO

Presso il Servizio di Medicina Fisica e Riabilitativa- I piano Ospedale Don Calabria

Lunedì-Mercoledì- Giovedì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
Martedì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
Venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00

ATTIVITA’
  • Attivazione di pratiche per il riconoscimento dell’invalidità.
  • Percorsi previdenziali INAIL, INPS.
  • Invalidità civile.
  • Attivazione di servizi per l’assistenza domiciliare.
  • Individuazione di strutture e servizi socio-assistenziali e socio-sanitari.
  • Tutela legale ed eventuali provvedimenti giuridici (vedi richiesta nomina amministratore di sostegno)