ATTIVITA’ DELL’UNITA OPERATIVA DI CHIRURGIA

L’attività avviene giornalmente su due sale operatorie, ubicate all’interno del blocco operatorio plurispecialistico comunicante con la Terapia Intensiva (Ospedale Sacro Cuore-terzo piano). Le sale sono dotate delle più moderne apparecchiature per la chirurgia tradizionale e laparoscopica. Quest’ultima è la tecnica maggiormente usata nella patologia addominale, che ha la caratteristica di ottimizzare la qualità del gesto chirurgico, minimizzando l’impatto sul paziente. Viene utilizzato anche il robot chirurgia Da Vinci Xi. Per saperne di più www.chirurgialaparoscopica.eu. L’attività didattica è convenzionata con Scuole di Specializzazione in Chirurgia Generale, Ginecologia e Ortopedia.

Questa la chirurgia effettuata:

  • Chirurgia generale
  • Chirurgia esofago-gastrointestinale per malattie benigne e maligne
  • Chirurgia dei tumori neuroendocrini
  • Chirurgia bariatrica
  • Chirurgia endocrina
  • Chirurgia proctologica
  • Chirurgia ambulatoriale – Day Hospital

PRE-RICOVERO E CONSENSO INFORMATO

Per ottimizzare i tempi di degenza, nella maggior parte dei casi, gli accertamenti finalizzati alla diagnostica delle malattie chirurgiche e le prestazioni propedeutiche all’intervento vengono eseguiti prima del ricovero. Il tutto sulla base di un piano predisposto dallo specialista, che prescrive l’esame o la serie di esami più adatti al singolo caso. Nell’ambito di questo Servizio (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15) opera un team di medici ed infermieri dedicati.

Gli esami pre-ricovero vengono eseguiti nell’arco di una singola giornata al primo piano della nuova palazzina d’ingresso dell’ospedale, con accesso da Viale Rizzardi, secondo un programma che viene consegnato al paziente dalla segreteria di reparto.

Una volta terminati gli accertamenti preoperatori, nel proporre l’intervento chirurgico si provvederà ad informare il paziente sui benefici e i potenziali rischi inerenti alla procedura consigliata. Sarà quindi consegnato il “Consenso informato”, documento indispensabile per poter essere operati, che il paziente deve leggere e comprendere in modo da poterne discutere il contenuto con il medico che eseguirà le procedure di prericovero. Sottoscrivendo tale documento il paziente esprimerà il suo consenso ad essere sottoposto all’intervento stesso. Ecco un elenco dei consensi informati: